Cade il velo sui contagi nelle scuole piemontesi: il personale da due a quattro volte più esposto della media, la situazione nella scuola dell’infanzia è drammatica. Solo le superiori si salvano grazie alla DAD

NOTA BENE: Sono stati pubblicati i dati ufficiali del contagio forniti dal MIUR agli autori di un articolo pubblicato su Lancet Regional Health , che contengonoanche i dati sul personale scolastico piemontese. Un confronto tra la numerosità del personale del secondo ciclo usato in questo studio e quella risultante da una somma dei dati del database MIUR mostra una significativa differenza: 38.000 contro 22.000. Se confermata, significherebbe che l’incidenza del contagio tra il personale della scuola superiore è diversa da quella rappresentata nel testo e nei grafici. Sto cercando di approfondire la questione. I dati MIUR di tutti gli studenti e del personale del primo ciclo corrispondono a quelli usati in questo studio.

Inoltre, mi è stato segnalato il fatto che dai dati del monitoraggio dell’Ufficio Scolastico Regionale piemontese relativi al monitoraggio nelle scuole risultano, per il personale, numeri ancora differenti: più alti di quelli del database MIUR di circa il 50% per il primo ciclo e di circa il 35% per il secondo ciclo. Forse c’entrano qualcosa le supplenze? Forse l’USR aggiunge le supplenze mentre i dati MIUR fanno riferimento al solo organico di diritto? Questo potrebbe anche spiegare la discrepanza tra i dati del monitoraggio USR nel tempo, ma sarebbe opportuno chiarirlo.


Tenete quindi conto di quanto sopra nella lettura di quanto sotto: le incidenze sul personale delle scuole superiori potrebbero essere errate e quindi non vanno considerate, e c’è una discrepanza tra i dati del monitoraggio 2021 dell’USR e quelli del MIUR che merita un approfondimento. Grazie a Federica Laudisa per il suo lavoro di verifica dei dati del personale e in particolare per la segnalazione della discrepanza rispetto ai dati del monitoraggio USR.



E’ caduto il velo davanti al contagio in ambito scolastico in Piemonte. La consigliera regionale Francesca Frediani ha chiesto ed ottenuto i dati dei contagi tra il personale scolastico (docente e ATA) e tra gli studenti a partire dal 18 settembre, suddivisi per settimana, per tipologia di scuola (nido, infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado) e per provincia.

In questo articolo riporto i risultati di una prima analisi statistica di questi dati, finalizzata a confrontare l’incidenza dell’epidemia nelle scuole con quella nella popolazione piemontese e a valutare l’impatto delle misure adottate in corso d’anno.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 41 commenti

Piemonte, allarme rosso: senza chiusure decise, il record di decessi di aprile è a 15 giorni di distanza.

Una settimana feci il calcolo di uno scenario: a quali valori di contagi, ospedalizzati totali, terapie intensive e decessi saremmo arrivati oggi, nel caso in cui tutti questi indicatori avessero continuato a salire con la progressione esponenziale della settimana scorsa. Adesso possiamo confrontare i dati dello scenario con i dati reali appena usciti per capire a che punto siamo.

Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Aggiornamento virus Piemonte – 21 ottobre

Oggi in Piemonte il numero medio (su 7 giorni) di nuovi contagi giornalieri ha superato la soglia dei mille ed è arrivato a 1150. Il contagio sta accelerando: il tempo di raddoppio calcolato su sette giorni è oggi di 5.8 giorni, che corrisponde a +150% una settimana, mentre il 14 ottobre era di 6.3 che corrispondeva a +120%. C’è la speranza che questo aumento sia stato accentuato dal notevole aumento del numero di tamponi (vedi sotto), vedremo nei prossimi giorni se è così.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Il rovescio della medaglia della didattica in presenza: in Piemonte disagi e problemi per decine di migliaia di famiglie, tracciamento al collasso.. e siamo solo all’inizio.

A proposito di scuole e covid: se è vero che non sappiamo con precisione *quanto* la scuola sia un amplificatore del contagio, sappiamo già con certezza che è un potentissimo amplificatore di quarantene e conseguenti disagi e problemi.

Ogni singolo studente contagiato trasforma infatti i suoi compagni e i suoi insegnanti in “contatti di caso”: 20-30 e più persone che si trovano isolate per giorni, ai quali corrispondono 20-30 famiglie che si trovano di punto in bianco a dover gestire una situazione difficile (pensate ai contatti con parenti anziani) e ad affrontare da sole notevoli paure e stress psicologici dovuti al rischio di contagio. Nel solo Piemonte, dal 2 ottobre ad oggi, ci sono stati oltre 1400 casi “in ambito scolastico”, cui corrispondono 30.000-45.000 famiglie (oltre 100.000 persone!) che si sono trovate in questa situazione per 10-15 giorni esclusivamente a causa delle lezioni in presenza. Per non parlare poi dello stress aggiuntivo sul sistema di tracciamento: 30.000-45.000 tamponi aggiuntivi dal 2 ottobre corrispondono in media ad oltre 2.000 tamponi al giorno, e il contagio è solo all’inizio.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Contagi in impennata in Piemonte ad ottobre: perchè succede, come intervenire e soprattutto quando farlo (spoiler: subito!)

I contagi negli ultimi giorni hanno cominciato a salire in modo deciso anche in Piemonte: dal grafico si vede piuttosto chiaramente che a partire dal primo ottobre c’è stato un cambio di passo. Individuare i motivi precisi di questa impennata non è possibile, almeno con i pochi dati a disposizione del pubblico, ma in generale possiamo dire che purtroppo un simile andamento è fisiologico: prima o poi doveva capitare. Perchè?

Il numero di contagi dipende principalmente dal prodotto di due fattori:
1) la probabilità di essere contagiato in un incontro con un positivo
2) il numero di positivi che incontriamo.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

In Piemonte il virus sta cominciando a correre più veloce – aggiornamento del 6 ottobre

Nell’ultima settimana il Piemonte ha visto una rapida salita dei contagi: proviamo a capire la situazione facendo un confronto con le altre regioni italiane.

I dati ci dicono che qui i casi giornalieri aumentano più rapidamente rispetto alle altre regioni: negli ultimi sette giorni in Piemonte l’incremento medio giornaliero dei nuovi casi è stato dell’8.5%, ovvero il terzo valore più elevato d’Italia dopo Umbria e Marche.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quanto siamo lontani dall’avere 300 ricoverati per covid in Piemonte? Una stima “occhiometrica”.

In Piemonte, oltre ai contagi, stanno aumentando anche i ricoveri in ospedale: alla data del 4 ottobre sono 229. Il numero di posti letto occupati è un parametro cruciale ed è anche uno dei pochi dati epidemiologici sul quale si possono fare previsioni con ragionevole approssimazione. Più sono i contagi più sono i ricoveri: se si tiene conto del fatto che i ricoveri seguono i contagi con un ritardo di alcuni giorni, possiamo provare a stimare quanti saranno gli ospedalizati tra una settimana circa.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Aggiornamento Coronavirus Piemonte – 4 settembre 2020

Media contagi: confronto con i valori della prima ondata

Negli ultimi sette giorni in Piemonte ci sono stati in media 15 nuovi casi al giorno per milione di abitanti. Cinque giorni fa questa media era 16, quindi il dato è in leggera discesa. Il massimo era stato toccato il 17 aprile con 150, ma ad a quei tempi mancavano i tamponi e il dato era molto sottostimato: secondo i risultati dell’indagine epidemiologica i contagi reali erano in realtà circa 5-10 volte tanto. Quindi, nell’ipotesi che adesso il sistema di tracciamento riesca ad individuare la metà dei contagiati reali, i nuovi casi quotidiani sarebbero al momento circa 30-50 volte meno numerosi rispetto al picco di aprile.

Media settimanale dei contagi giornalieri in Piemonte in rapporto alla popolazione

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Covid-19: didattica universitaria in presenza o in remoto? Prime indicazioni dagli USA

Nelle università italiane ci si sta preparando per l’autunno e le polemiche sono aperte: ripartire in presenza o in remoto? A giugno quasi mille docenti hanno firmato una petizione per il ritorno in presenza per tutti, al grido “perchè le discoteche sì e noi no?”, ma è una posizione sensata?
In questi giorni negli USA alcune università stanno riaprendo i corsi in presenza, e altre stanno testando gli studenti prima che i corsi riaprano. Ecco come sta andando: Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Il mistero del rapporto decessi-contagi: perchè differenze così grandi tra le regioni?

Il rapporto tra deceduti e contagiati dal Covid-19 è un dato molto importante per valutare l’andamento dell’epidemia. Se fossimo in grado di individuare con certezza tutti i contagiati e tutti i deceduti con il virus, il rapporto tra decessi e contagi ci direbbe qual è la letalità del virus: studiando il suo andamento nel tempo potremmo ad esempio capire se se il virus sta realmente diventando meno aggressivo rispetto all’inizio dell’epidemia. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento